“Mi piacerebbe essere la portatrice di un movimento di differenziazione delle persone. Vorrei che la gente prendesse un po’ di coraggio e riuscisse con molta sicurezza di sé a sentirsi bene in un abito eccentrico, come a me viene più spontaneo sentirmi a mio agio in un abito anticonvenzionale piuttosto che in uno normale”.

Federica Vaccaro, giovanissima stilista siciliana, ridisegna una collezione prét à porter che strizza l’occhio all’haute couture. Una moda intima, plasmata dalle proprie contaminazioni personali e culturali.

Abiti dal côte contemporaneo, lineari, puliti, geometrici. Modelli reali e concreti ma dallo stile stravagante, per differenziarsi, per non omologarsi, per lanciare attraverso il costume un messaggio positivo di rinnovamento, contro i preconcetti stilistici.

L’abito fa il monaco, è un’espressione stilistica della propria libertà, interiore e quindi esteriore, sino a farla diventare esclusiva per sé.

La forma del corpo è da vestire e da stravolgere, per creare un corpo nuovo. Una new silhouette dalle proporzioni accentuate, lo stile di Federica Vaccaro per la Primavera/ Estate 2009: spalle a trapezio, maniche a sbuffo, tagli asimmetrici, spacchi vertiginosi, profili a contrasto, colletti rigidi, bottoni bombati, lacci /fiocchetti couture, cinturini/fibbie come frange.

Le nuance sono pure, nitide, decise, declinate nei basici bianco, nero e beige, illuminati da luci blu elettrico e rosso fuoco. Anche i materiali restano semplici e classici, nettamente in antitesi con la concezione originale delle forme: camice in popeline di cotone mono stretch, trench ed abiti in gabardine di cotone elasticizzato per sottolineare la figura.

Capispalla e tubini con balze sovrapposte dal gusto sartoriale, frac maschili dal sapore neodandy, camice e mini gilet design declinati in ogni taglio, short dalle linee ampie o lunghi pantaloni a sigaretta: Federica Vaccaro propone tailleur dalle strutture/sovrastrutture sempre scomposte e ricostruite.

L’ispirazione/aspirazione ad una grande icona della moda, Gabrielle Chanel, una donna con dei valori, con una storia, una cultura. Una donna appena uscita da un libro di storia del costume ma che si proietta nel futuro, una donna che sia di contenuto e allo stesso tempo moderna, libera , indipendente.

Un new look rivisitato, modelli contraddistinti da una profonda classicità volutamente modernizzata nella collezione Federica Vaccaro Primavera Estate 2009.